Le discipline mediche del portale MEDICI-ITALIA.com

Trova il professionista o centro medico in Italia
TROVA IL MEDICO
Mappa interattiva degli specialisti e centri medici suddivisi per disciplina medica sul territorio nazionale.

Dermatologia e venereologia (malattie sessualmente trasmissibili)

La dermatologia è quella branca della medicina che si occupa della diagnosi e trattamento di malattie e tumori della pelle e dei tessuti connessi (peli e capelli, unghie, ghiandole sudorifere ecc).

La venereologia, che si occupa di diagnosticare e trattare le malattie sessualmente trasmissibili, è nata e si è affinata come branca della dermatologia.

Il medico specialista viene chiamato dermatologo-venereologo / dermatologa-venereologa.


La pelle
La pelle
La pelle costituisce l'organo più esteso del corpo e ovviamente il più visibile. Sebbene alcune malattie dermatologiche riguardino esclusivamente la pelle, molte altre sono la manifestazione di un disturbo sistemico, ovvero che interessa diversi tessuti o organi
del corpo. Di conseguenza la formazione del dermatologo deve comprendere reumatologia (molti disturbi reumatici possono manifestarsi con segni e sintomi a livello della cute), immunologia, neurologia (es. le "sindromi neurocutanee", come la neurofibromatosi e la sclerosi tuberosa), infettivologia ed endocrinologia. Lo studio della genetica sta assumendo progressivamente maggior rilevanza.

Dermatologia  Dermatologo  Dermatologa  Venereologia  Pelle  Peli  Capelli  Malattie sessualmente trasmissibili  Pelle  Epidermide  Derma  Ipoderma  Peli  Tessuto adipocitario  Ghiandole sudoripare  Ghiandole sebacee  Fotoinvecchiamento  Cheratinociti  Melanociti  Cellule  Collagene  Antigene  Venereologo  Venereologa 




Pelle della regione ascellare

È costituita da tre componenti, dall'alto in basso:

  • Epidermide (in rosso)
  • Derma (in blu)
  • Ipoderma (o tessuto adipocitario sottocutaneo) è ricco di ghiandole sudoripare di piccole dimensioni (ghiandole eccrine) e di dimensioni maggiori (ghiandole apocrine).

Nel derma si possono anche notare peli e piccole ghiandole sebacee.

Pelle della regione ascellare


Pelle della fronte

Illustra in maniera chiara i diversi aspetti del tegumento se messa a confronto con la pelle ascellare. Si possono distinguere chiaramente le tre componenti: partendo dall'alto, epidermide (sottile contorno rosso), derma (in arancione) e tessuto adipocitario sottocutaneo.

I peli e le ghiandole sebacee sono molto numerosi nel derma mentre sono presenti in quantità minore le ghiandole sudoripare.

Pelle della fronte


Pelle del volto in una persona anziana

Tutti i segni del fotoinvecchiamento sono qui evidenziabili:

  • Epidermide disgregata
  • Trasformazione elastotica delle fibre collagene del derma

Sotto un sottile strato di tessuto collagene sottoepidermico normale (in giallo) si riscontra la presenza di grandi fibre di collagene degenerate, elastotiche (in rosso).

Pelle del volto in una persona anziana

Struttura dell'epidermide

L'epidermide è la zona più esterna della pelle, costituita da tre tipi di cellule:

  • Cheratinociti
  • Melanociti
  • Cellule di Langerhans

Osserviamo la struttura della pelle umana attraverso l'ingrandimento dell'epidermide.


(a) Cheratinociti
In questo cliché se ne possono osservare due: i cheratinociti, molto compatti tra loro, e, nella parte bassa, alcuni melanociti circondati da un alone chiaro.

Struttura dell'epidermide


(b) Melanociti
I melanociti hanno l'aspetto di cellule stellate, dendritiche nella parte basale dell'epidermide. Svolgono la funzione di trasferire la melanina ai cheratinociti che risultano pigmentati in modo diffuso.

Struttura dell'epidermide


(c) Cellule di Langerhans
In evidenza le cellule di Langerhans, che appaiono come cellule dendritiche che ricoprono tutta l'epidermide. Queste cellule appartengono alla famiglia delle cellule istiocitarie e svolgono la funzione immunologica di cellule che presentano l'antigene.

Struttura dell'epidermide